02/12/2020
Il calendario dell'avvento fai - da - te

Il calendario dell’avvento fai da te

Quando si parla del 25 dicembre, niente rappresenta meglio l'attesa del magico giorno del calendario dell'avvento. Amato e atteso da grandi e piccini, può assumere infinite forme: da piccole sorprese da inserire in un tabellone di cartoncino o di stoffa a una fila di minuscole calze fino alla candela numerata da accendere ogni giorno e lasciar consumare fino all'arrivo del giorno successivo. Per evitare sprechi, l'idea migliore è certamente quella di sceglierne una versione riutilizzabile, ma se vi piace variare ogni anno l'atmosfera, l'ideale è realizzarlo in casa, magari con l'aiuto di tutta la famiglia e riutilizzando oggetti e materiali che non ci servono più.

Il giusto spazio

Nelle grandi case è facile immaginare tante possibili soluzioni: si può riutilizzare ad esempio una vecchia scala e appendervi vari contenitori di latta o di plastica accuratamente decorati oppure fissare dei fili alle pareti assicurando piccoli contenitori di carta o stoffa con nastri colorati. Negli ambienti più piccoli è necessario pensare a una scelta più funzionale, senza però rinunciare al riciclo creativo: come prima cosa selezioneremo una piccola porzione di parete, su cui andremo a fissare un foglio di cartoncino, una piccola tavola in legno o un qualsiasi altro supporto verticale che misuri almeno 21 per 30 cm: dobbiamo inserirci ben 25 caselle e avremo bisogno di spazio.

Come riempire il calendario dell’avvento

Un calendario dell'avvento che si rispetti non può non contenere un piccolo dono da scartare ogni giorno: spesso la scelta oscilla tra caramelle, cioccolatini e accessori di cancelleria tascabile o bigiotteria. Nel caso in cui i fruitori principali siano i più piccoli anche mini giocattoli o pupazzetti sono un'ottima idea. Ma prima è necessario pensare a dei contenitori: fare la raccolta dei vasetti di yogurt o dei rotoli di carta terminati può essere un ottimo sistema: vi basterà collezionarne 25 e fissarli sulla vostra superficie e il gioco è fatto. Se avete a disposizione un supporto più resistente potete fissare delle mollette da bucato, decorarle o numerarle e usarle per appenderci buste da lettere o piccoli sacchetti del pane usati. Insomma, in questo periodo occhio alla differenziata: ogni rifiuto può essere uno spunto per farsi venire un'idea per un calendario dell'avvento unico e originale!