25/10/2019
Videogames.... che passione!

Si sa, i videogames sono il passatempo preferito di bambini, ragazzi e adulti. Duelli all’ultimo sangue, corse mozzafiato e mondi fantastici che proiettano in una realtà parallela e fanno vivere esperienze virtuali indimenticabili. Dal classico Super Mario Bros all’immancabile FIFA, i videogiochi sono uno svago al quale non si può e non si deve rinunciare. La scelta è vastissima: basta scegliere la console che fa per voi e il gioco può finalmente iniziare.
Ecco alcuni dei videogames più amati da piccoli e grandi.

Super Mario Bros: un classico che non tramonta mai

Intramontabile e insostituibile: stiamo parlando di Super Mario, l’idraulico più amato da tutte le generazioni di videogamers. Super Mario non è batman, non nasce come “super eroe”: è soltanto un uomo qualunque che si è ritrovato in un regno dell'altro mondo dove le sue abilità da idraulico tornano utili di volta in volta per salvare principesse rapite. Sarà la semplicità del simpatico idraulico ad aver totalmente appassionato i videogamers di tutte le generazioni? D’altronde, chi non ha mai giocato a Super Mario Bros?

FIFA e ancora FIFA

Il calcio è da sempre uno degli sport più amati dai maschietti. Come rinunciare ad un videogame che ci permette di essere protagonisti di una vera e propria partita di calcio? Gli amanti di questo sport sanno che FIFA non può mancare nella lista dei videogiochi preferiti. Un gioco che non solo permette di vivere un’esperienza unica ma è un’occasione per divertirsi in compagnia degli amici più cari. Avete già preso appuntamento con il divano? FIFA vi aspetta!

Fortnite: re incontrastato

Le statistiche parlano chiaro: Fortnite è il videogioco più famoso e giocato al mondo. Da quando è stato lanciato su IOs ha fatto letteralmente impazzire tutti i videogamers del mondo. La struttura del gioco è sicuramente ciò che ha favorito l’enorme diffusione di Fortnite: “easy to play, hard to master”, ossia uno schema di meccaniche attraverso cui chiunque può iniziare a giocare e divertirsi, ma per diventare davvero bravi servono decine (o addirittura centinaia) di ore di gioco. Un gioco frenetico ma allo stesso tempo strategico. Che aspettate? Provatelo!